COMMUNITY SERVICE AWARD TO SUE TROIANI PICCOLO.

COMMUNITY SERVICE AWARD TO SUE TROIANI PICCOLO.

By Tiziano Thomas Dossena

Sue Troiani Piccolo, food columnist of Brooklyn’s own L’Idea Magazine, received the “Community Service Award” for “Doing the most good” and going above and beyond in the Hurricane Sandy’s aftermath.
When Hurricane Sandy hit Long Island, the devastation that it brought put many of its inhabitants on their knees. With neither electricity nor heat, and their property flooded or completely destroyed, many people were in extreme need of help.

Sue Troiani Piccolo, president of the Massapequa Lions, started a mechanism to collect goods for the needy and in just a few days a Distribution Center, with food and emergency supplies for the local population, was created in Massapequa by her, some of her club members and the local Boy Scouts. Realizing that some of the people were not able to pick up the supplies, she instituted a temporary delivery service and was able to reach many families with the goods, bringing a smile upon many of her neighbors in need.
This selfless benefactor also received recognition from the Nassau County Legislature and the Town of Freeport, and has been recently the recipient of the Lions International Award and the Past-District Governor’s Award from the International Lions.

COMMUNITY SERVICE AWARD A SUE TROIANI PICCOLO.

Di Tiziano Thomas Dossena

 

Sue Troiani Piccolo, editorialista de L’Idea Magazine di Brooklyn, ha ricevuto recentemente il “Community Service Award” per aver dimostrato “l’assistenza più efficace” e per la sua generosità nel periodo che ha seguito l’arrivo dell’Uragano Sandy.

Quando l’uragano colpì il Long Island, la devastazione che portò mise molti dei suoi abitanti in ginocchio. Senza elettricità o riscaldamento, e con le loro case inondate o completamente distrutte, molte persone si trovarono in estremo bisogno di assistenza.

Sue Troiani Piccolo, presidente dei Massapequa Lions, avviò un meccanismo per raccogliere viveri e materiale d’emergenza per i bisognosi, e in pochi giorni costituì un Centro di Distribuzione nella propria cittadina con l’aiuto del suo club e i Boy Scout locali.

Rendendosi conto che alcune persone non erano in grado di raccogliere i materiali a loro necessari, l’intraprendente giornalista istituì un servizio temporaneo di consegna a domicilio che riuscì a raggiungere molte famiglie con le merci disponibili, portando un sorriso sulla bocca di molti suoi vicini.

Questa disinteressata benefattrice ha inoltre ricevuto riconoscimenti da parte della Legislatura della Contea di Nassau e della città di Freeport e le è stato conferito Il Premio Lions Internationals e il Past-District Governor’s Award dall’associazione dei Lions.